CORSI DI INTERPRETAZIONE EXTRACURRICULARI APERTI A TUTTI GLI INTERESSATI

INTERPRETAZIONE IN MODALITÀ CONSECUTIVA:

Obiettivo del corso di interpretazione consecutiva è innanzitutto migliorare la tecnica della traduzione a vista che deve avvenire sempre senza leggere prima il testo e riuscendo a tradurre, “a vista” appunto, anche ciò che viene dopo nel testo. L’ intenso allenamento della memoria a breve e medio termine consentirà di ricordare ciò che “gli appunti non dicono e non devono dire”, dato che trattasi di interpretazione consecutiva e non di stenografia.   

L’apprendimento della tecnica di presa d’appunti e divisione del blocco d’appunti, che riattivano la memoria a breve e medio termine richiamando alla memoria i concetti dell’oratore straniero che si sta interpretando, rappresenta senza dubbio l’aspetto fondamentale. Il docente può suggerire, oltre alla simbologia classica, anche simboli diversi che vengono utilizzati da altri insegnanti e professionisti. Questo è il primo e utilissimo approccio, dopo il quale ogni studente si renderà conto che la simbologia diventa sempre più personale e personalizzabile: si possono creare dei simboli propri con i quali si riesce a svolgere la mansione in maniera adeguata e si scoprirà che a volte risulterà più semplice annotare semplici frasi o concetti magari nella prima lingua di studio o in italiano o perché no, nella seconda o terza. Si tratta di un aspetto molto soggettivo.

Gli studenti verranno invogliati a leggere quotidiani e argomenti d’attualità sia sulla stampa scritta tedesca sia su Internet e anche sui siti web di organizzazioni internazionali come il Consiglio d’Europa. I testi che verranno usati saranno tratti da giornali o dal sito dell’UE e del Consiglio d’Europa; saranno alla portata degli studenti iscritti, che in ogni caso dovranno impegnarsi al massimo per arricchire il loro vocabolario. Gli studenti verranno aiutati a superare l’imbarazzo iniziale nel venir coinvolti in un’interpretazione vera e propria davanti ad un pubblico di colleghi e corretti nella postura e nel modo di porsi davanti al pubblico: molto utile in tal senso è osservare i giornalisti televisivi durante i telegiornali tradizionali. Un buon consecutivista, oltre ad attenersi ad un registro non colloquiale, non legge le note come se stesse leggendo un testo stenografato, al contrario alterna delle rapide occhiate agli appunti o simboli e guarda il pubblico mentre interpreta; non dà mai l’impressione di leggere e non deve leggere.

Tutto ciò avverrà gradualmente sotto la guida dell’insegnante. Come avviene per la simultanea, sicuramente è necessaria una certa predisposizione; ciò non toglie che la passione per questa professione e l’impegno accompagnati da studio ed esercitazione costanti con volontà e determinazione possono sopperire ad un’apparente mancata predisposizione.

Gli esercizi per formare un buon consecutivista sono molteplici, ma devono essere eseguiti con costanza e impegno. È fondamentale anche il confronto a due ovvero tra compagni di corso.

BIBLIOGRAFIA

  • AA.VV., Interpretazione Simultanea e Consecutiva. Problematiche teoriche e metodologie didattiche, Hoepli editore. 
  • Manuale dell’interpretazione consecutiva, Piccin editore.
  • Laura Gran Tarabocchia L’annotazione grafica nell’interpretazione consecutiva, SSLMIT, Trieste 
  • Giuliana Brozich Lipizer La Comunicazione aziendale ed istituzionale tra l’Italia ed il mondo di lingua tedesca mediata dall’interpretazione consecutiva, Consult srl editore, Trieste 
  • G. Monacelli, Interpreti si diventa, Franco Angeli Editore 
  • Antonio Cesari, Guida ai servizi linguistici, Inprinting Edizioni 
  • Materiale audio e video in lingua facilmente reperibile su Internet o anche nei canali stranieri (apposite indicazioni ad hoc verranno suggerite dal docente).